Dieta per ipertensione pressione alta cosa mangiare

Dieta per ipertensione: come combattere la pressione alta

Una dieta per ipertensione può davvero essere fondamentale come soluzione a questo problema. Quando abbiamo a che fare con l'ipertensione la dieta ha un ruolo chiave, tanto da essere talvolta terapeutica.

Secondo alcuni studi, in Italia l'ipertensione arteriosa colpisce il 33% di uomini e il 31% di donne.

Come puoi comprendere quindi, l'ipertensione è un problema da non sottovalutare dato il numero importante di soggetti coinvolti. In questo articolo cercheremo di capire perché non va sottovalutata l'ipertensione e come effettuare la giusta dieta per pressione alta.

Ma prima come sempre vediamo di analizzare il problema e il legame dieta ipertensione.

Cos'è l'ipertensione arteriosa

ipertensione cos'è

L'ipertensione arteriosa è a tutti gli effetti una patologia caratterizzata dall'aumento costante della pressione sanguigna con valori oltre la norma. Nello specifico, quando la massima è uguale o superiore ai 140 mm/Hg e la minima è pari o superiore a 90 mm/Hg.

Cosa succede quando la pressione si alza in maniera anomala? Si rischia di andare incontro a importanti patologie cardiovascolari, quali ictus, infarto, scompensi cardiaci, malattie arteriose o, ancora, insufficienza renale.

Ipertensione sintomi

Non sempre l'aumento della pressione comporta dei sintomi, soprattutto se la malattia si sviluppa in modo graduale; pertanto, l’organismo potrebbe abituarsi man mano a valori sempre più alti.

Qualora invece si presentino, i sintomi dell'ipertensione sono:

  • Mal di testa, in particolare il mattino
  • Vertigini e senso di stordimento
  • Acufeni (ronzii nelle orecchie)
  • Vista alterata (presenza di puntini luminosi davanti agli occhi)
  • Epistassi (perdita di sangue dal naso)

Ipertensione cause

ipertensione cause

Quando si parla di ipertensione e pressione alta, sono numerose le cause che possono provocare la pressione alta. Tra le cause dell'ipertensione troviamo:

  • La familiarità e la predisposizione genetica alla pressione alta
  • Certe abitudini alimentari scorrette, come ad esempio l'abuso di sale per condire i cibi
  • Il sovrappeso
  • L’invecchiamento
  • L'eccessiva sedentarietà
  • Gli squilibri ormonali
  • Alcune malattie renali
  • Alcune malattie cardiache
  • Il diabete
  • Le malattie endocrine
  • La gravidanza
  • L’utilizzo di certi farmaci, come la pillola anticoncezionale, gli antidepressivi, i FANS
  • L’uso di droghe
  • L’abuso di sostanze alcoliche
  • L’eccessivo consumo di liquirizia

Come puoi notare sono varie e numerose le cause dell’ipertensione; pertanto, prima di passare a vedere la giusta dieta per ipertensione, è necessario chiarire con uno specialista qual è il tuo caso specifico.

Dieta per ipertensione: c'è una relazione tra pressione e alimentazione?

Dieta ipertensione

Tra le cause dell'ipertensione, abbiamo visto che può esserci anche una scorretta alimentazione. Il legame ipertensione dieta è quindi molto stretto e importante.

Per contribuire al mantenimento di una soglia di pressione arteriosa nei limiti è importante un corretto stile alimentare, tanto che nelle forme più lievi può rappresentare addirittura la sola terapia necessaria.

Invece, in caso di trattamento farmacologico, la dieta aiuta a incrementare l’efficacia dei farmaci antipertensivi, permettendo di ridurre la dose e il numero di farmaci assunti.

Raccomandazioni dietetiche generali

In linea generale, la prima raccomandazione è quella di evitare l’uso eccessivo del sale, in quanto elevati apporti di sodio aumentano il rischio di ipertensione. Si raccomanda di non superare i 5 gr di sale al giorno, che corrispondono a 2 gr di sodio.

È fondamentale poi limitare il consumo di bevande alcoliche a meno di 14 unità a settimana per gli uomini e meno di 8 unità a settimana per le donne.

Un altro aspetto importante è il peso corporeo. L'eccesso di peso aumenta il lavoro che il cuore deve fare per pompare il sangue in tutto il corpo. Mantenere un peso adeguato è dunque importante per ridurre il rischio d’ipertensione.

Infine, anche l'esercizio fisico è d'aiuto alla riduzione della pressione arteriosa. Si consiglia di fare attività fisica regolare; almeno 30 minuti di camminata veloce per almeno 5 giorni alla settimana.

Alimentazione pressione alta: cosa si deve mangiare

Pressione alta cosa mangiare

Qui di seguito trovi una lista di alimenti consentiti e consigliati per una dieta per l'ipertensione:

  • Verdure crude e cotte che vanno assunte in porzioni abbondanti. Possono essere lessate, cotte al vapore o al forno. In particolare, l'uso di carciofi e spinaci è consigliato in quanto ricchi di potassio, il quale aiuta a ridurre i valori della pressione.
  • Frutta: due o tre frutti al giorno, utili per il loro contenuto di sali minerali, vitamine e antiossidanti. Meglio se con la buccia (quando è edibile), di stagione e non troppo zuccherina (limitare il consumo di fichi, cachi, uva, ecc.).
  • Legumi: importante fonte di proteine vegetali. Si consiglia di consumarli con i cereali due o tre volte alla settimana, componendo così dei piatti unici.
  • Pesce: da consumare tre o quattro volte alla settimana. Privilegiare il pesce azzurro.
  • Latte e yogurt parzialmente scremati.
  • Formaggi: come stracchino, crescenza, robiola, ricotta, mozzarella da consumare due o tre volte alla settimana.
  • Riso, pasta e pane possibilmente integrali.
  • Carne bianca e pollame senza pelle.
  • Olio extra vergine di oliva per condire le pietanze.
  • Erbe aromatiche e spezie per insaporire i piatti (possibilmente al posto del sale).
  • Aumentare il consumo di alimenti ricchi di potassio e calcio, che aiutano a ridurre i valori di pressione.

Quali alimenti per pressione alta da non utilizzare!

pressione alta cibi da evitare

Vediamo invece quali sono gli alimenti non consentiti per un iperteso:

  • ❌ ridurre o eliminare il sale a tavola, nell'acqua di cottura della pasta e per condire gli alimenti
  • ❌ alimenti conservati sotto sale, in scatola o in salamoia, affumicati, dadi ed estratti di carne poiché contengono elevate quantità di sale
  • ❌ alcolici e superalcolici
  • ❌ cibi sott'olio e sott'aceto
  • ❌ cibi precotti
  • ❌ dolciumi
  • ❌ patatine e snack salati
  • ❌ salse (maionese, ketchup, ecc.)
  • ❌ frittura
  • ❌ insaccati

Si possono invece consumare con moderazione:

  • vino (non oltre un bicchiere al pasto)
  • tè e caffè (non oltre due tazze al giorno)
  • carni rosse
  • uova
  • sale da cucina

Esempio di dieta per l'ipertensione: menu giornaliero

Esempio di dieta per ipertensione consigliata da My Personal Trainer da seguire quotidianamente se si è ipertesi:

Colazione

250 gr di latte parzialmente scremato + 30 gr di muesli con frutta secca + 1 mela con buccia.

Spuntino di metà mattina

250 ml di spremuta d'arancia + 25 gr di biscotti secchi.

Pranzo

90 gr di pasta integrale con rucola + 100 gr di lattuga + 90 gr di pane integrale + 15 gr di olio extra vergine di oliva.

Spuntino di metà pomeriggio

1 pera + 25 gr di fette biscottate.

Cena

1 filetto di branzino con i pomodorini (150 gr) + 120 gr di pane integrale + 20 gr di olio extra vergine di oliva.

Questo è solo un esempio giornaliero di dieta per l'ipertensione, ma come abbiamo detto all'inizio di questo articolo è fondamentale avere un piano alimentare personalizzato per valutare la dieta in relazione al peso corporeo, al fabbisogno energetico e alle cause dell'ipertensione. Affidati al Dott. Uliano per ricevere il tuo piano dietetico personalizzato!

Come fare abbassare la pressione alta velocemente?

Se misurando la pressione ti rendi conto che il valore è alto, ti suggerisco di seguire questo metodo che ti sarà utile per farla abbassare velocemente:

  1. Bevi subito un bicchiere d'acqua, poiché l'ipertensione può anche essere causata dalla disidratazione;
  2. Immergi i piedi nell'acqua calda per circa 15 minuti così da richiamare l'afflusso di sangue verso il basso e non verso la testa;
  3. Fai respiri lunghi e profondi, assumendo una posizione comoda su una sedia o sul divano;
  4. Sdraiati a terra, rilassa le gambe e allarga le braccia;
  5. Massaggia il viso e il collo con movimenti circolari

Contatta il Dr. Uliano

Utilizza il form qui in basso per contattare il Dr. Roberto Uliano.

Nutrizionista Napoli centro
Uliano Roberto

Autore

Dr. Roberto Uliano

Da 15 anni lavoro come nutrizionista nelle città di Napoli, Roma, Castellammare di Stabia.

Sono consulente e scrittore nel campo delle scienze dell'alimentazione presso diverse testate giornalistiche come viveresaniebelli, silhoutte. Nel 2015 sono stato consulente della testata "Bimbi a tavola", rivista di educazione alimentare per i bambini. Sono docente dal 2011 di nutrizione applicata presso la Scuola di Nutrizione Salernitana. Il mio obiettivo è quello di insegnare la nutrizione in pratica.

Opero da anni nel campo dell'obesità, dello sport e di numerose patologie correlate all'alimentazione.

Ti potrebbero interessare

Psoriasi, infiammazione cronica e dieta

Psoriasi, infiammazione cronica e dieta